Mastoplastica Additiva

Un seno piccolo, poco sviluppato o svuotato dopo una gravidanza, o di volume non equilibrato rispetto al torace e alla larghezza delle spalle può rappresentare  un motivo di disagio perché le mammelle sono l’organo principale in cui ogni donna riconosce la propria femminilità.

+
E’ l’intervento di aumento del volume delle mammelle grazie al posizionamento sotto la ghiandola mammaria di una morbida protesi di silicone o, in taluni casi, grazie al trapianto di grasso (lipofilling)
+
Per incrementare il volume delle mammelle, ma anche per migliorarne la forma quando, per esempio, la porzione inferiore o superiore risultano poco definite (polo inferiore piatto; polo superiore vuoto)
+
A partire dal compimento dei 18 anni, salvo eccezionali condizioni, e in qualsiasi stagione perché la cicatrice finale è molto piccola e facilmente proteggibile dagli effetti negativi del sole
+
Generalmente in anestesia generale con una notte di ricovero, ma talvolta può anche essere eseguita in anestesia locale con sedazione in day hospital
+
In sala operatoria protetta, in presenza dell’anestesista, con il monitoraggio continuo dei parametri vitali
+
Il dolore è sempre un’esperienza soggettiva, ma certamente se le protesi devono essere posizionate sotto il muscolo pettorale bisogna considerare la possibilità di sentire dolore quando le braccia vengono mosse o il torace viene espanso; in ogni caso solo per i primi 3-4 giorni e facilmente controllabile con i comuni antidolorifici
+
Dopo 7 giorni viene controllata la piccola ferita e da quel momento in genere si è presentabili, anche se il seno potrà rimanere gonfio per qualche settimana

Per ricevere informazioni complete e dettagliate e conoscere il piano terapeutico più idoneo per te sono a tua disposizione per una visita accurata di circa un’ora, dove potrai spiegarmi cosa desideri e perché.