Mastopessi

Capita spesso che il seno si svuoti e diventi cadente con il passare degli anni e che questi cambiamenti siano accentuati da un cospicuo dimagramento o da ciò che avviene dopo una gravidanza e il successivo periodo di allattamento. In questi casi se il volume è adeguato occorre procedere al rimodellamento e al sollevamento del seno attraverso la mastopessi.

+
E’ l’intervento di modellamento della forma e di riposizionamento verso l’alto delle mammelle che sono cadute verso il basso, si sono svuotate nella parte superiore e hanno acquisito una forma disarmonica
+
Per ridare al seno una forma e una posizione più consone e restituire una sensazione di benessere che mammelle cadenti e svuotate hanno intaccato
+
A partire dal compimento dei 18 anni, salvo eccezionali condizioni, e preferibilmente durante le stagioni più miti perché richiede alcuni giorni per la completa guarigione
+
In genere in anestesia generale con una notte di ricovero, ma in alcune circostanze è possibile anche eseguire un’anestesia locale con sedazione
+
In sala operatoria protetta, in presenza dell’anestesista, con il monitoraggio continuo dei parametri vitali
+
Il dolore è sempre un’esperienza soggettiva, ma in genere non è doloroso né l’immediato post-operatorio né i giorni successivi
+
Dopo 7 giorni vengo asportati i punti e di solito, anche se può esserci ancora del gonfiore, si possono riprendere le comuni attività quotidiane con opportune attenzioni

Per ricevere informazioni complete e dettagliate e conoscere il piano terapeutico più idoneo per te sono a tua disposizione per una visita accurata di circa un’ora, dove potrai spiegarmi cosa desideri e perché.