Addominoplastica

La forma dell’addome è il risultato del volume dei visceri, del tono della parete muscolare, della quantità di grasso e della qualità della pelle. Quindi spesso occorre intervenire su più fronti per migliorarne l’aspetto; tuttavia con l’addominoplastica si ottengono  ottimi risultati di rimodellamento sia nei casi in cui vi sia un eccesso di grasso e di pelle, che nelle situazioni di pelle rilassata o di allontanamento tra loro dei muscoli addominali (diastasi).

+
E’ l’intervento che consente di rimuovere la pelle rilassata in eccesso della parte inferiore dell’addome (grembiule addominale o addome pendulo) e di rimodellare la vita attraverso la contestuale liposuzione dei fianchi e una plastica di rinforzo della parete muscolare.
+
Per rimodellare la forma dell’addome e il “giro-vita” , con lo scopo di ottenere una pancia piatta o almeno uniforme.
+
In genere quando è presente un rilassamento della pelle dell’addome, spesso conseguente a un importante dimagramento, agli esiti di una gravidanza o ad una condizione di obesità in cui sarà associata ad un eccesso di grasso
+
In anestesia generale con almeno due notti di ricovero
+
In sala operatoria protetta, in presenza dell’anestesista, con il monitoraggio continuo dei parametri vitali
+
Il dolore è sempre un’esperienza soggettiva, ma certamente il rimodellamento della parete muscolare o la tensione a livello della cicatrice inferiore per alcuni giorni generano dolore durante i movimenti che sarà adeguatamente alleviato e sopportato con il riposo e opportuni antidolorifici
+
Dopo 10 giorni vengono asportati i punti, per 15 giorni occorre stare a riposo riducendo gli sforzi e dopo un mese si sarà pienamente in forma.

Per ricevere informazioni complete e dettagliate e conoscere il piano terapeutico più idoneo per te sono a tua disposizione per una visita accurata di circa un’ora, dove potrai spiegarmi cosa desideri e perché.